Archivi categoria: News ed eventi

News ed eventi

Approvazione dello schema di bilancio preventivo 2017-18-19

Download PDF

BILANCIATI E ALLINEATI

La Giunta Accorinti chiude il 2016 con l’approvazione dello schema di bilancio preventivo 2017/18/19.

Un risultato importante che corona e definisce il grande sforzo fatto per riallineare alla normalità la gestione finanziaria del comune di Messina. È il quarto bilancio dal mese di maggio, oltre alla riedizione del piano di riequilibrio,  che viene predisposto e proposto al Consiglio Comunale  che  ad inizio mese ha approvato il previsionale 2016.

Con questo atto la città di Messina entra nel gruppo delle città virtuose. Approvare gli strumenti di programmazione nei tempi corretti garantisce una  efficiente gestione degli enti locali e consente una migliore erogazione dei servizi ai cittadini. Disporre del bilancio nei tempi ordinari permette di dare certezza ai processi di pianificazione e programmazione nei diversi settori e agli uffici di lavorare con tempi congrui per la preparazione e la valutazione degli atti per la città.

Questo risultato unito al dato che oggi la cassa del Comune di Messina è nuovamente in attivo (per circa 16 mln di €) e in linea con i pagamenti, è una misura tangibile del lavoro svolto da tutta l’Amministrazione e dall’assessore al Bilancio Luca Eller in particolare, nell’ultimo anno.

Questi risultati sono stati possibili grazie a tutti gli uffici che hanno lavorato con grande impegno per predisporre e seguire l’iter approvativo di ben 3 bilanci oltre quello varato questa sera, al supporto formativo del Centro Studi Enti Locali e agli investimenti fatti dall’Amministrazione per dotare il Comune di adeguati strumenti informatici.

Dopo i risultati degli ultimi giorni: stabilizzazione di 147 precari, finanziamento per le periferie per 18 mln, approvazione della transazione BNL, nuovi bandi per la riqualificazione dei servizi sociali e il welfare locale; l’approvazione in giunta dello schema di bilancio 2017/18/19 rappresenta il botto finale per l’augurio di un 2017 in raccogliere pienamente i frutti del lavoro fatto in questi anni per tutta la città.

Il Sindaco e la Giunta

Download PDF

IL SINDACO ACCORINTI DA RENZI CON CHIAREZZA ASSOLUTA: No al ponte, si alle infrastrutture utili al territorio, estrema attenzione ai rischi e serio monitoraggio ambientale

Download PDF

IL SINDACO ACCORINTI DA RENZI CON CHIAREZZA ASSOLUTA:
No al ponte, si alle infrastrutture utili al territorio, estrema attenzione ai rischi e serio monitoraggio ambientale.

Il Sindaco Renato Accorinti si è recato sabato 28 maggio a Favazzina, invitato a partecipare alla manifestazione ufficiale di inaugurazione dell’elettrodotto “Sorgente Rizziconi”.
La presenza del Presidente del Consiglio Matteo Renzi ha consentito al Sindaco di Messina di consegnare personalmente una memoria riguardante lo stato dell’arte relativo il completamento del finanziamento e l’avvio dei lavori del porto di Tremestieri e del secondo palazzo di giustizia, e delle annose ed ormai non più tollerabili emergenze che riguardano l’attraversamento dello Stretto e la continuità territoriale chiedendo di concludere quanto già sollecitato al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Delrio e al Ministro della Giustizia Orlando, possibilmente entro il mese di giugno.

Ho ritenuto di esprimere pubblicamente, ancora una volta, l’assoluta contrarietà al ponte sullo Stretto, indicando invece nell’investimento a favore della infrastrutture utili il volano di crescita del nostro territorio e di tutta l’area in cui insistono le due città metropolitane di Messina e Reggio Calabria“.

In merito all’elettrodotto Terna, il sindaco Accorinti ha esposto ai massimi dirigenti della società le ragioni di fortissima preoccupazione di tutti i cittadini del comprensorio messinese, che suscitano allarme e che debbono avere risposte immediate.
“Ho ottenuto, conferma Accorinti, un impegno non solo formale ad avviare prioritariamente ogni iniziativa davvero utile di monitoraggio ambientale, che dia risposte certe ai tantissimi cittadini che non possono avere dubbi e paure su questioni che attengono la loro stessa vita.
Mi confronterò su questo a breve con i sindaci del comprensorio interessato e con le associazioni di cittadini che da tempo sono impegnate in questa battaglia”.

Renato Accorinti
sindaco di Messina

Download PDF

A PALAZZO ZANCA SABATO 12 E DOMENICA 13 IL SERVIZIO CONSOLARE MOBILE DELL’AMBASCIATA DELLO SRI LANKA IN ITALIA

Download PDF

Il sindaco, Renato Accorinti, e il presidente dell’Associazione srilankesi uniti di Messina, Roshan Rupasinghe, nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Zanca, hanno presentato l’iniziativa del Servizio Consolare Mobile dell’Ambasciata dello Sri Lanka in Italia, che sabato 12 e domenica 13 sarà a Messina, nella sede di Palazzo Zanca.
I cittadini dello Sri Lanka, che vivono e lavorano in Sicilia, potranno sbrigare le proprie pratiche consolari, evitando disagi economici, familiari e occupazionali per recarsi a Roma nella sede della Rappresentanza Diplomatica.
L’Ambasciata ha deciso infatti di effettuare un Servizio Consolare Mobile a Messina nel prossimo weekend per venire incontro alle esigenze della comunità stimata in circa 5000 nuclei familiari.
Durante tale servizio, che si svolgerà nelle intere giornate di sabato 12 e domenica 13, si accetteranno richieste di rilascio di nuovi passaporti, di registrazione di nascite di minori dello Sri Lanka nati in Italia, di rilascio dei certificati del casellario giudiziario e conversione delle patenti di guida dello Sri Lanka.
Saranno anche trattate le diverse problematiche della comunità con le autorità locali italiane al fine di assistere tutti nella loro integrazione con il paese ospitante. Il Servizio Consolare Mobile è stato reso possibile grazie all’invito del sindaco di Messina, Renato Accorinti, che ha permesso ai funzionari diplomatici, guidati da S.E. sig. Daya S.J. PELPOLA, ambasciatore dello Sri Lanka in Italia, e al personale dell’Ambasciata dello Sri Lanka in Italia, di usufruire della sede di Palazzo Zanca.
“Questa iniziativa – ha evidenziato il sindaco Accorinti – consentirà un notevole risparmio economico ed eviterà inevitabili disagi agli srilankesi, che vivono in Sicilia e nelle zone limitrofe, che così potranno usufruire di servizi a loro indispensabili senza doversi recare a Roma.
Il nostro auspicio è che in futuro si sviluppino nuove e proficue collaborazioni con altre comunità locali e che questo servizio possa realizzarsi anche in altre regioni italiane. Tale appuntamento deve rappresentare l’inizio di un rapporto continuo con l’Ambasciata per future attività”.

(fonte http://www.stampacomunemessina.it/ )

Download PDF

Patto per la Falce

Download PDF

Riteniamo sia corretto rendere pubblico il testo dell’accordo deliberato ieri in giunta a seguito del lavoro svolto in continuo raccordo con l’Autorità Portuale e nel rispetto dei tempi previsti dal “Patto per la Falce” firmato a Palermo.

In coerenza con quanto sostenuto dall’Amministrazione e dichiarato dal Sindaco pubblicamente, l’accordo prevede la bonifica, la liberazione delle aree e la possibilità di realizzare i volumi necessari ad una equilibrata fruizione del sito, il recupero dei monumenti esistenti e la valorizzazione del meraviglioso paesaggio di questa importantissima parte del nostro territorio.

In allegato il file *pdf
http://renatoaccorintisindaco.it/wp-content/uploads/2016/02/art2-pattofalce-finale.pdf

Download PDF

L’UNITA’ DI RICERCA ISASI – CNR NEI LOCALI DELL’EX ISTITUTO MARINO

Download PDF

Il sindaco, Renato Accorinti, ed il responsabile scientifico dell’Unità di Ricerca ISASI-CNR di Messina, Giovanni Pioggia, hanno presentato venerdì ai giornalisti a Palazzo Zanca l’Unità di Ricerca ISASI-CNR, che sarà inaugurata oggi lunedì 30, alle ore 11, nei locali dell’ex Istituto Marino di Mortelle.
All’incontro hanno preso parte, tra gli altri, Antonio Artemisia, esperto di management sanitario; Liliana Ruta, responsabile della ricerca clinica di neuropsichiatra infantile di ISASI-CNR;  Virginia Cigala, neuropsichiatra infantile; Flavia Marino, psicologa; e Luca Donato, presidente dell’associazione di famiglie “La linea Curva -Persone” ed “Autismo”.
Il progetto, che è stato sviluppato dai ricercatori del CNR, Istituto di Scienze Applicate e Sistemi Intelligenti (ISASI) di Messina, sarà applicato per la prima volta grazie alla disponibilità dell’Amministrazione comunale, che ha assegnando al CNR i locali dell’ex Istituto Marino. Si tratta dell’innovativo metodo terapeutico SMART-ME (Social-based Method for Adaptive Rehabilitation Treatment), ideato a Messina, e studiato per il trattamento e la riabilitazione dei bambini di età compresa tra i 4 e i 10 anni con disturbi dello spettro autistico, attraverso anche il coinvolgimento attivo dei genitori sia nella fase di valutazione sia nella fase del trattamento. “Con l’apertura di questo nuovo centro in una sede comunale –  ha detto Accorinti – intendiamo anche noi come Amministrazione essere vicini ed offrire una possibilità di cura ed inclusione sociale ai bambini ed agli adolescenti affetti da autismo.  Attraverso un servizio di ricerca e trasferimento tecnologico delle metodologie questa Unità si candida a svolgere un ruolo chiave per il nostro territorio, consentendo l’implementazione di modelli innovativi di abilitazione per i soggetti autistici ed alle loro famiglie. Il Centro sarà uno strumento che consentirà di creare nella nostra città – ha concluso il Sindaco – un Polo di eccellenza per tutto il meridione dove già opera la A.O.U. Policlinico “G. Martino” che con l’U.O.C. di Neuropsichiatria Infantile costituisce un Centro di riferimento regionale per i disturbi dello spettro autistico”. Si tratta quindi di un percorso di prosecuzione longitudinale del progetto “Prima Pietra”, che dal 2012 ha visto lavorare insieme il CNR ed il Policlinico, integrando la ricerca scientifica e l’erogazione di un servizio di assistenza e riabilitazione, attraverso l’applicazione dell’innovativo modello americano ESDM, dedicato ai piccoli dai 18 ai 36 mesi, quale unica struttura italiana a Messina, insieme allo “Stella Maris” di Pisa. L’innovativo metodo SMART-ME, studiato per la successiva fascia d’età tra i 4 e i 10 anni, si articolerà all’interno di una prospettiva che pone al centro dell’intervento il bambino, la famiglia e la scuola, con programmi di apprendimento implementati in tutti i contesti di vita del bambino secondo un modello di abilitazione adattativo ed ecorelazionale.
Le terapie sperimentali saranno somministrate da figure specializzate (neuropsichiatri infantili, psicologi e terapisti della riabilitazione) in maniera gratuita. SMART-ME è in grado di riprodurre il più fedelmente possibile le relazioni interne all’ecosistema familiare, evitando le esperienze ansiogene ed emotivamente frustranti, che sono tipiche degli ambienti ospedalieri, attraverso la creazione di specifici HomeLab.
L’HomeLab è costituito da strutture che simulano l’ambiente domestico e che sono in grado di accogliere la famiglia per il tempo necessario all’individuazione precoce dei segni comportamentali e fisiologici dell’autismo, di potenziare la formazione dei genitori come co-terapisti (parent coaching) e di favorire l’approccio abilitativo in maniera ”sostenibile” per il bambino e la sua famiglia. Il modello di ricerca da sperimentare, infatti, integra i “naturali” processi di sviluppo del bambino, promuovendo lo sviluppo affettivo ed emotivo dell’intero nucleo familiare.
Successivamente l’intervento svolto dai genitori a casa sarà supervisionato periodicamente dai ricercatori esperti, utilizzando anche sistemi di tele-abilitazione, al fine di monitorare i progressi del bambino e la compliance dei genitori e ridefinire gli obiettivi dell’intervento.
Nel corso di questa fase di trattamento a domicilio verranno compiuti tutti i passi necessari nella scuola e nei servizi territoriali per una presa in carico comprensiva ed allargata. In questo modo potranno anche essere monitorati i tempi necessari per l’organizzazione di ulteriori interventi e le criticità nella loro attuazione.
Un ulteriore importante elemento di innovazione è l’introduzione di social robots nell’ambiente HomeLab e l’utilizzo di attività di motivazione ed inclusione sociale. Questo nuovo modello si distacca completamente dalla riabilitazione “as usual” e protesica, in cui il bambino esegue programmi riabilitativi spesso non individualizzati, fuori dal proprio ambiente e con una separazione dai caregivers, che non favorisce processi di generalizzazione dei cambiamenti. SMART ME intende “costruire un’intesa” tra genitori e  terapisti, intesa che verrà successivamente “generalizzata” a casa e negli ambienti naturali del bambino.

(fonte http://www.stampacomunemessina.it/ )

Download PDF

PRESENTATI IL SECONDO SCOUT SYSTEM ED IL SERVIZIO DI CONTROLLO DELLE ASSICURAZIONI E DELLE REVISIONI ATTIVO DA DOMANI

Download PDF

Il sindaco, Renato Accorinti, ed il commissario ispettore superiore del Corpo della Polizia municipale, Michele Bonanno, insieme al suo staff, hanno illustrato oggi a Palazzo Zanca, nel corso di una conferenza stampa, il secondo Scout System ed il nuovo servizio di controllo, attivo da domani, martedì 27, in tempo reale delle assicurazioni e delle revisioni dei mezzi di trasporto attraverso l’impiego dello Scout System. “Obiettivo del sistema – ha dichiarato il sindaco Accorinti – è migliorare la sicurezza stradale e la viabilità cittadina.
Non è nostra intenzione fare cassa per le irregolarità commesse dagli automobilisti, ma puntiamo sulla repressione e sull’educazione degli stessi. Il mio augurio è che si arrivi all’utilizzo dei due Scout System senza che ne conseguano violazioni per comportamenti scorretti da parte della cittadinanza”. Il “S.I.S.S”, Servizio Informatizzato Sanzionamento Smart, è stato costituito – come si ricorderà – nel 2015 in seno alla Sezione Comando del Corpo di Polizia Municipale con il compito di avvalersi delle nuove tecnologie disponibili al fine di una più efficace prevenzione e repressione delle violazioni al Codice della Strada. In atto il S.I.S.S., operativo presso la caserma “Di Maio”, è costituito da 8 unità specializzate nell’utilizzo di queste nuove tecnologie, oltre il responsabile, che si avvicendano nell’attività dinamica di rilevazione delle violazioni al Codice della Strada ed in quella d’ufficio di scarico dati, validazione, sanzionamento delle violazioni rilevate, e contribuiscono anche ai normali servizi di viabilità con pattuglie moto montate, denominate con la sigla di “Astore”. Il sistema è munito di due apparati “Scout System” della Sintel Italia, collocati su autovetture di servizio elettriche Fiat Cubo, a zero impatto ambientale, e quello denominato “Scout”, ovvero un dispositivo portatile multifunzionale che permette la localizzazione, la trasmissione e la registrazione video, la connessione a banche dati, il riconoscimento targhe, il sanzionamento della doppia fila e di tutte le violazioni per modalità di sosta irregolare. In particolare lo “Scout” permette, attraverso la gestione di telecamere a bordo veicolo, l’attività per il sanzionamento ed il riconoscimento automatico delle targhe (archivi, ZTL, bollino blu, parcheggi disabili), consentendo così l’ottimizzazione delle attività di pattugliamento, del controllo del territorio e della sicurezza.
Lo “Scout” integra un evoluto sistema di registrazione digitale che permette di gestire, anche contemporaneamente, fino a quattro sorgenti video analogiche. La selezione dei filmati avviene attraverso un interfaccia a calendario in cui sono evidenziati sia i giorni che le ore in cui sono presenti le registrazioni, ed integra anche un modulo di riconoscimento automatico targhe che confronta la targa riconosciuta con il data base di bordo e lo mantiene sincronizzato con quello della centrale operativa. Alle immagini è associato un commento audio in presa diretta, data e ora, posizione GPS, identificativo veicolo e operatori, numero progressivo e targa del veicolo.
La posizione GPS viene integrata attraverso un modem ogni 5 secondi. La posizione e lo stato di ciascun mezzo sono visualizzate graficamente direttamente sulla cartografia digitale geo referenziata. Il sistema integra un potente software di compressione e trasmissione video, sia in tempo reale che in remoto, anche frame-by-frame. Il sistema “Scout” è installato con successo presso varie forze di Polizia Italiane ed Estere tra cui la Polizia di Stato, la Polizia Penitenziaria e numerose altre Polizie municipali. Così come per gli altri supporti tecnologici in dotazione al Corpo, e sempre allo scopo di prevenire, più che reprimere, le infrazioni al Codice della Strada, gli utenti vengono messi a conoscenza dei percorsi settimanali dello “Scout” attraverso la pubblicazione settimanale sui media cittadini, di comunicati stampa, nonché  mediante la pubblicazione sulla home page del sito istituzionale del Comune nella sezione avvisi. Inoltre in virtù della dematerializzazione dei contrassegni assicurativi, in vigore dallo scorso 18 ottobre, non sussiste più l’obbligo dell’esposizione degli stessi, il dispositivo Scout è stato integrato con un sistema per la verifica della copertura assicurativa e della revisione auto, in grado di rilevare le targhe dei mezzi che transitano o che sono posizionate sul percorso, comunicando  immediatamente all’operatore un segnale di mancata copertura assicurativa o di mancata revisione, ed ancora eventuali denunce di furto. In particolare la telecamera del nuovo sistema aggancia le targhe dei veicoli in movimento o in sosta, effettua la lettura delle stesse mediante un programma OCR ed in tempo reale interrogate le banche dai nazionali (portale dell’automobilista e ministero dell’Interno), segnala immediatamente i veicoli sprovvisti di copertura assicurativa  e/o non sottoposti a revisione. Individuato pertanto un veicolo non in regola il dispositivo genera un allarme acustico/visivo, evidenziando la natura dell’anomalia (ad es. assicurazione) e immediatamente su una maschera visualizza all’operatore il risultato completo dell’interrogazione. I dati acquisiti sono salvati a livello locale e possono essere usati per fermare immediatamente il presunto trasgressore o segnalarlo ad una seconda postazione remota, oppure, in caso d’impossibilità del fermo del veicolo, esportare i dati verso i programmi gestionali di verbalizzazione per il seguito di quanto previsto dal Codice della Strada.
Nell’anno 2014, da luglio a dicembre, sono stati 6.101 i verbali per sosta irregolare, mentre per il 2015, da gennaio ad agosto, ne sono stati elevati 14.271. I ricorsi presentati sono stati 46 per il 2014 e 73 per l’anno ancora in corso. Il valore stimato dei verbali elevati ammonta per il  2014 a 301.070,00 euro (€ 210.704,90 con lo sconto del 30 per cento per chi paga entro i cinque giorni); per l’anno 2015 714.507,00 euro (500.154,90 con lo sconto del 30 per cento), per un totale di 1.015,514,00 euro (710.859,80 scontati del 30 per cento). Le multe pagate, alla data del 31 agosto scorso, sono state 9.903 per un importo totale di 560.144,56 euro.
La verbalizzazione complessiva al 31 agosto 2015 è di 50.864 verbali elevati, di cui il 72 per cento effettuati dai reparti del Corpo della Polizia municipale e il rimanente 28 dall’attività dello Scout System.

(fonte http://www.stampacomunemessina.it/ )

Download PDF

CASA NOSTRA: INAUGURATA STAMANI L’AREA DEL CANTIERE

Download PDF

Il sindaco, Renato Accorinti, con gli assessori comunali, alle Politiche della Casa, Sebastiano Pino, all’Urbanistica, Sergio De Cola, e all’Ambiente, Daniele Ialacqua, hanno preso parte oggi alla cerimonia di inaugurazione del cantiere per l’avvio dei lavori di risanamento di Casa Nostra. foto3810
“Dopo tantissimi anni di attesa – hanno evidenziato  il sindaco Accorinti e gli assessori Pino, De Cola e Ialacqua – finalmente si può presenziare a questo evento. Le procedure per il risanamento dell’area interessata non sono state semplici ed oggi grazie ad una battaglia intrapresa, dopo anni di incertezze e di ostacoli, con l’impegno e la  tenacia di questa Amministrazione sarà anche realizzato un Parco Urbano. L’odierna inaugurazione – concludono gli amministratori di Palazzo Zanca – rappresenta un ulteriore orgoglio ed è un importante segnale di cambiamento delle politiche di attenzione al verde urbano ed alla vivibilità della nostra città”.
Lo scorso 4 settembre è stato firmato dall’Amministrazione comunale e dalla G.A.P. (Grandi Attività Progettuali), ditta aggiudicatrice, il contratto d’appalto relativo alle opere di presidio e urbanizzazione primaria atte alla sistemazione dell’area a Tremonti per un importo di 1 milione 488 mila 329 euro.
2foto3810L’intervento prevede la demolizione dei 7 edifici danneggiati, disfacimenti, sbancamenti e preparazione del terreno per la riqualificazione dell’area di progetto, la realizzazione dell’impianto d’illuminazione stradale, la sostituzione di brevi tratti di fognatura e per la raccolta di acque pluviali ed interventi volti alla realizzazione di un parco urbano.

Altre fotografie:
https://www.facebook.com/media/set/?set=a.10153050027321933.1073741844.49957446932&type=3

(fonte http://www.stampacomunemessina.it/ )

Download PDF

IL SINDACO ACCORINTI OGGI A FIRENZE PER LA RICORRENZA DELLA NASCITA DI GANDHI

Download PDF

Il sindaco, Renato Accorinti, è presente oggi, venerdì 2, a Firenze per la ricorrenza della nascita di Gandhi, dichiarata dalle Nazioni Unite “Giornata Internazionale  per la Pace”. Sino alle 12,30, al comune di Firenze, Accorinti si confronterà con i presenti, nella sala “Firenze Capitale” (già detta delle Miniature), sul tema “Amministrare con la nonviolenza: un confronto tra Firenze, ai tempi di La Pira, e Messina, ai tempi nostri”, con Mario Primicerio, amico e collaboratore di La Pira, ex sindaco, e presidente della Fondazione La Pira, e con Serena Perini, presidente della Commissione 7, che porterà il saluto anche del sindaco Nardella. L’incontro aperto a tutti, introdotto e condotto da Alberto L’Abate, della Fucina per la Nonviolenza, e dell’Università per la Pace, online, “Transcend”, è organizzato dalla Commissione 7 del Comune (Pace ed altri temi connessi), la Fondazione La Pira e la Fucina per la Nonviolenza di Firenze (che, da anni, cerca di  fare conoscere e comprendere la cultura della nonviolenza). Vi aderiscono molte associazioni fiorentine che si richiamano e si ispirano alla “nonviolenza”. Nel suo lavoro di sindaco Accorinti trae spunto dalle concezioni di Capitini, e cioè quelle del “potere di tutti” e del cambiamento che viene dal basso. I lavoratori e tutti coloro che stamani non possono partecipare all’evento, potranno conoscere Accorinti ed il suo lavoro di sindaco nel pomeriggio, dalle 17 alle 19,30, al Centro Sociale “Il Pozzo” in via Lombardia 1p., nel quartiere delle Piagge.

(fonte http://www.stampacomunemessina.it/ )

Comunicato Stampa Comune di Firenze
http://press.comune.fi.it/hcm/hcm5353-10_5_1-Domani%2C+2+ottobre%2C+ricorrenza+della+nascita+di+Gan.html?cm_id_details=76077&id_padre=4473

Download PDF

Sugli sviluppi del “Problema Piemonte” – Nota del sindaco

Download PDF
In qualità di Sindaco, non posso che esprimere un sincero ringraziamento nei confronti del neo Assessore regionale per la Salute On. Gucciardi che, nei modi e nei tempi, ha rispettato quanto promesso in occasione del recente incontro, in Prefettura , per la risoluzione della querelle Ospedale Piemonte. Le confortanti notizie provenienti da Roma, confermano la bontà del documento che il Tavolo Tecnico aveva esitato lo scorso Giugno. Le professionalità dell’IRCSS andranno, nei locali del Piemonte, a sopperire alle gravi carenze nel nostro hinterland nell’ambito della riabilitazione, ortopedica post traumatica, neurologica, cardiologica, respiratoria ecc…
Un Polo di eccellenza non solo a servizio della città , ma dedicato all’intero Meridione. Il Pronto Soccorso, con l’interesse manifestato dall’Universita’ usufruirebbe del Know how specifico del supporto del Policlinico Universitario.
Una sinergia che garantirebbe sicurezza e qualità delle prestazioni, un valore aggiunto di prestigio.
È’ nostra intenzione seguire con attenzione l’evolversi delle procedure che porteranno alla definizione delle problematiche che, ormai, si trascinano da più di due anni. Sono sicuro che tutte le componenti operative faranno al meglio la loro parte, abbandonando la tentazione di assumere atteggiamenti utilitaristici di parte, agendo in sinergia per l’interesse della città. Mi riservo, a bocce ferme, quando le formalità saranno definite ed il Piemonte sara’ attivato il ruolo che adesso sta assumendo contorni definiti, andare a rileggere le proposte formalmente avanzate da questo Sindaco all’Assessore Borsellino il 7 Agosto del 2014, per verificare quante delle ipotizzate soluzioni e proposte hanno trovato adeguata soluzione e, di conseguenza, quanto strumentale e premeditato fosse stato l’agguato e la contestazione al Sindaco messa in scena, per l’interesse di pochi, nell’Assemblea di Viale Europa del Settembre del medesimo anno

Renato Accorinti Sindaco di Messina
19 settembre 2015

 

Download PDF

Il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti GRAZIANO DELRIO a MESSINA

Download PDF

Con una inaspettata visita di passaggio verso Catania, il Ministro Graziano Delrio, non ha voluto far mancare il suo saluto all’amministrazione Comunale di Messina.

In un breve incontro a Palazzo Zanca con il Sindaco Renato Accorinti e alcuni assessori, sono stati affrontati alcuni aspetti relativi ai poteri commissariali per l’iter della costruzione del porto di Tremestieri (per cui era presente anche il Segretario dell’Autorità Portuale Francesco Di Sarcina) e agli svincoli. Il Ministro ha accolto le informazioni rese e si è dichiarato pronto ad agire da “facilitatore” per ambedue le vicende.

Ha anche gustato mezza granita di gelsi, riprendendo la strada verso Catania dove domani presenzierà all’inaugurazione di una infrastruttura portuale.

Amministrazione Accorinti
Messina 24 luglio 2016

(fotografia di archivio quando è stato siglato il protocollo relativo al porto di Tremestieri qualche settimana fa)

Download PDF